Settembre 21, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cosa sono gli “anelli di Einstein” fotografati da Hubble e perché sono uno strano fenomeno nello spazio | internazionale | Notizia

Dalla parte più lontana dell’universo arriva una nuova verifica della teoria della relatività.

BBC Mondo

Il telescopio spaziale Hubble ha catturato una meravigliosa immagine di “anello di einstein“Miliardi di anni luce dalla Terra.

Questo è uno strano fenomeno che prende il nome dal fisico tedesco che predisse che la gravità poteva disperdere la luce.

L’immagine, pubblicata dall’Agenzia Spaziale Europea, mostra un anello luminoso con quelli che sembrano essere quattro punti di luce lungo la sua lunghezza, che circondano altri due punti.

Ma in realtà questi punti luminosi non sono sei galassie, ma tre: due sono al centro dell’anello e uno è dietro, ma la loro luce è distorta e amplificata mentre attraversa il campo gravitazionale di due galassie in primo piano. Quindi sembra essere quattro perché la massa delle due galassie in primo piano è molto alta, e questo provoca la curvatura gravitazionale dello spaziotempo attorno alla coppia.

Le distanze tra loro e noi sono inimmaginabili.

La più esterna è un tipo speciale di galassia estremamente luminosa con al centro un gigantesco buco nero, noto come quasar, sull’orlo del 15 miliardi di anni luce dalla Terra.

Il più vicino dista 3,4 miliardi di anni luce.

Perché si chiamano così?

Questo raro fenomeno prende il nome da Albert Einstein, il fisico che predisse nel 1911 che la gravità avrebbe influenzato la luce nello stesso modo in cui influenza la materia fisica.

Einstein propose l’idea come prova della sua teoria della relatività generale nel 1915, e quattro anni dopo l’astronomo britannico Arthur Eddington confermò l’effetto durante un’eclissi solare sull’isola di Principe, al largo della costa occidentale dell’Africa.

READ  La Corte Nazionale vuole un altro spazio per l'amministrazione della giustizia

Eddington ha poi scoperto che le stelle vicino al disco eclissato apparivano leggermente fuori posto perché la loro luce era deviata dalla gravità del sole.

Ma i telescopi dei tempi di Einstein non potevano scoprire molto di più.

Questo fenomeno più complesso è stato osservato per la prima volta dagli astronomi americani nel 1979.

Da allora, sono stati scoperti centinaia di anelli di Einstein e un altro fenomeno simile noto come la croce di Einstein, in cui una galassia lontana appare come quattro immagini separate attorno a una galassia più vicina alla Terra.

Perché sta succedendo

La teoria della relatività generale di Einstein descrive il modo in cui oggetti con masse molto grandi, chiamati spaziotempo, distorcono il tessuto dell’universo.

La gravità, secondo questa teoria, non è causata da una forza invisibile, è semplicemente la nostra esperienza della curvatura e della distorsione dello spaziotempo in presenza di materia ed energia.

Einstein ha spiegato la gravità come la curvatura di un oggetto massiccio, come il Sole, nello spaziotempo. Foto: BBC Mundo

Questo spazio curvo, a sua volta, stabilisce le regole su come si muovono energia e materia.

Sebbene la luce viaggi in linea retta, la luce che viaggia attraverso una regione dello spaziotempo altamente curva, come lo spazio attorno alle due galassie massicce, viaggia anche in una curva, piegandosi attorno alle galassie e disperdendosi sotto forma di un alone.