Aprile 24, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Così Niña Pastore incantava i messicani con il suo flamenco: “Resterò qui finché vorrai”

Così Niña Pastore incantava i messicani con il suo flamenco: “Resterò qui finché vorrai”

Il menestrello spagnolo conquistò i messicani. (Per gentile concessione: Osisa)

Il teatro del flamenco ha illuminato due notti a Città del Messico, guidato da uno degli esponenti più importanti del genere. Ragazza Pastore Ha incantato il pubblico messicano Nello spazio intimo del Lunario dell'Auditorium Nazionale, a partire da giovedì sera, 14 marzo.

La cantante spagnola, che ha una carriera musicale al suo attivo, si è esibita a Città del Messico nell'ambito di Il suo giro stradache celebra il suo recente successo ai Latin GRAMMY come miglior album di musica flamenca.

Pastore è riuscito a eccellere nel mondo della musica La sua capacità di combinare il flamenco tradizionale con altri generi musicali Come la musica pop e quella latina, che gli hanno permesso di ottenere ampi riconoscimenti sia in Spagna che in altri paesi del mondo.

Lunario riecheggiava con la voce potente di Niña Pastore. (Per gentile concessione: Osisa)

Lui Fai la lista Il suo concerto è stato un chiaro esempio della sua versatilità e profondità artistica, di cui si sono innamorati tutti i suoi fan, che hanno venduto con fedeltà e fedeltà i biglietti per le due presentazioni che gli spagnoli hanno programmato a Città del Messico.

Pastore ha iniziato con una serie di canzoni per ricordare al pubblico Gioia, estasi e sentimento del flamenco più puro. Canzoni come “Alegría” e “El Cantante”, seguite da “Pon Que Dale” e dall'emozionante “De Boca en Boca”, hanno illuminato tutti i presenti.

La serata è proseguita con “Contigo”, uno spettacolo che ha attirato i fan di Joaquín Sabina, e altri brani che sono passati dall'intimità profonda di “La Orilla” alla celebrazione di “Mi Soledad y Yo”, per il quale tutti ricordano così tanto Alejandro Sanz .

Lunario riecheggiava con la voce potente di Niña Pastore. (Per gentile concessione: Osisa)

Niña Pastore viveva sempre con il pubblico. Le sue parole, piene di gratitudine e vicinanza, hanno creato un forte legame con il suo pubblico. Il Lunario dell'Auditorium Nazionale ha il vantaggio di essere presente Piccolo spazio, con un'acustica impeccabileQuindi la voce del cantante sembrava particolarmente potente.

READ  Shakira e Pique si incontrano per discutere l'affidamento dei loro figli

“Adoro stare con voi e sono felice di essere tornato dopo così tanto tempo. Grazie mille per essere qui”, ha spiegato il cantante. Il posto gli piaceva davvero perché sembrava “come una famiglia”.

“Sarò qui finché vorrai”, ha promesso, chiudendo la serata con altre esibizioni di “Válgame Dios”, “Burbujas de Amor” e “Yo Tengo una Cosa”.

Il suo giro strada Ciò accade dopo il suo grande successo in Spagna e in altri paesi dove ha aggiunto anche molti nomi alla lista esaurire Importante. L'affezionato pubblico messicano e l'affetto dimostrato nei confronti di Lunario sono stati la ciliegina sulla torta nel “percorso” artistico del cantante negli ultimi anni.