Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Criticano l’arresto di antimonarchia al funerale di Elisabetta II

Il Grande Fratello Watch ha affermato che la polizia ha il dovere di proteggere il diritto delle persone a protestare, così come ha il dovere di facilitare il diritto delle persone a esprimere sostegno, dolore o tributo.

Secondo l’organizzazione no profit, fondata nel 2009, il diritto alla libertà di espressione è il fondamento della democrazia britannica e non rispettarlo in questo momento in cui gli occhi del mondo sono puntati sul Regno Unito per i funerali del re sarebbe un clamoroso affronto ai valori che definiscono il Paese.

Il gruppo Liberty ha anche trovato allarmante il fatto che la polizia stesse usando i propri poteri in modo spietato e punitivo per soffocare i manifestanti contro la monarchia, mentre la deputata laburista Zara Sultana ha avvertito su Twitter che “nessuno dovrebbe essere arrestato per aver semplicemente espresso le proprie opinioni repubblicane”.

Secondo quanto riferito, domenica durante l’inaugurazione del nuovo re a Edimburgo, in Scozia, la polizia ha arrestato una donna con in mano uno stendardo anti-reale, con l’accusa di turbare la pace.

Il giorno prima, un giovane che aveva insultato il principe Andrea mentre il corteo funebre della regina passava per le strade della capitale scozzese è stato cacciato e poi arrestato dalle forze dell’ordine.

A Londra, un uomo che si è avvicinato al parlamento britannico con un cartello con la scritta “Non è mio”, in un momento in cui Carlo III si rivolgeva ai deputati, è stato costretto a lasciare il posto dagli agenti.

Dopo l’incidente, che è stato registrato in video e ampiamente condiviso sui social media, la polizia di Londra ha rilasciato una dichiarazione in cui sottolineava che il pubblico aveva tutto il diritto di protestare e che stavano informando tutti gli ufficiali schierati. Il secondo, morto giovedì scorso all’età di 96 anni.

READ  "Alberto Fernandez ha suggerito l'Argentina come misura preventiva per la penetrazione russa"

Secondo le regole della monarchia, alla morte di Elisabetta II dopo 70 anni di regno, suo figlio maggiore e primo in linea al trono divenne automaticamente Re e Capo di Stato del Regno Unito e il 14° primo. colonie britanniche.

Il gruppo britannico Repubblica, che sostiene la trasformazione del paese in repubblica, ritiene, tuttavia, che la Dichiarazione di Carlo III, nome adottato dal nuovo re, costituisca un affronto alla democrazia.

Il leader dell’organizzazione, Graham Smith, ha affermato che capiamo che le persone vogliono piangere la morte della regina, ma il fatto che Carlos abbia servito come capo di stato senza alcuna discussione o approvazione costituisce un atto politico a cui milioni di persone si oppongono. , nella situazione attuale.

La bara contenente le spoglie di Elisabetta II sarà trasportata in aereo questo martedì a Londra, dove rimarrà domani in una cappella bruciata nel Palazzo di Westminster, sede del Parlamento, così il pubblico potrà dire un ultimo saluto.

I funerali di stato si terranno lunedì prossimo presso l’adiacente Abbazia, dopodiché la bara sarà portata al Castello di Windsor, a ovest di Londra, per essere depositata nella cripta reale presso la St George’s Chapel.

ac/nm