24enne reggino annega in Madagascar

REGGIO CALABRIA – Un giovane di 24 anni, Aliosha Calipari, originario della Bielorussia ma residente a Reggio Calabria, è morto in un resort in Madagascar dove lavorava dallo scorso mese di marzo. Il giovane è stato trovato nella piscina del resort e sarebbe morto dopo il ricovero in ospedale. La morte, secondo i primi accertamenti, sarebbe stata provocata da annegamento, ma ci sono alcuni aspetti della vicenda che non sono chiari e che le autorità di polizia stanno verificando. Aliosha, che a casa chiamavano Alessio, era stato adottato da bambino da un medico di Reggio Calabria insieme ad altri due fratelli gemelli della stessa nazionalità.