Addio a Steve Jobs, innovatore e genio dei nostri tempi

Il fondatore della Apple non ce l’ha fatta. L’azienda da lui creata ha annunciato la morte del suo grande padre Steve Jobs dopo una lunga battaglia col cancro. Tante le reazioni, da Obama a Bill Gates, passando per Mark Zuckerberg. Uno dei più grandi innovatori e geni di tutti i tempi ci lascia, dopo aver donato però un grande esempio di tenacia e coraggio, dimostrati sia a livello professionale che personale

Il padre della mela più famosa del mondo non ce l’ha fatta: Steve Jobs si è spento il 5 ottobre dopo una lunga battaglia col cancro al pancreas, malattia con la quale lottava dal 2004. La Apple ha rilasciato un comunicato con l’annuncio della morte del suo padre fondatore: “Siamo davvero affranti di dover annunciare che oggi Steve Jobs è morto. La brillantezza, la passione e l’energia di Steve sono state la fonte di innumerevoli innovazioni che hanno arricchito le nostre vite. Il mondo è immisurabilmente migliore grazie a Steve. Il suo più grande amore era la sua famiglia e sua moglie Lauren. Il nostro pensiero va a loro e a tutti coloro che hanno avuto a che fare con la sua straordinaria personalità”. Sul sito Apple veniamo accolti da una grande immagine di Steve e cliccandoci possiamo leggere un altro pensiero a lui dedicato: “Apple ha perso un genio visionario e creativo e il mondo ha perso una persona straordinaria. Chi di noi ha avuto la fortuna di conoscere Steve e lavorare con lui ha perso un amico, una guida e una fonte d’ispirazione. Steve lascia un’azienda che solo lui avrebbe potuto costruire e il suo spirito resterà per sempre lo spirito di Apple”. Genio visionario è la definizione che più si addice a quest’uomo straordinario che ha saputo trasmettere un grande insegnamento: cambiare il mondo è possibile, basta che ognuno di noi sia hungry and foolish (affamati e folli), parole che lui stesso utilizzò durante il discorso ai laureati a Stanford nel 2005. Affamato e folle, questo era Steve Jobs: insaziabile di conoscenza e passione, ricco di follia produttiva, quella follia che è propria solo dei geni e di coloro che hanno scritto le pagine migliori della storia. Perchè Steve Jobs ormai nella storia è entrato, e non perchè è morto giovane, ma perchè ha reso il mondo e la vita di tutti noi migliore, non solo per la grande innovazione tecnologica della quale è stato il creatore, ma anche perchè è stato un grande esempio di tenacia e coraggio. Addio quindi ad un uomo con tante idee, sperando che la sua vita e i suoi insegnamenti siano d’ispirazione per un mondo più hungry e foolish. Steve Jobs RIP

Flash Required

Flash is required to view this media.

Download Here.