Aiello e Guccione contro le nomine “poco tecniche” del presidente Talarico

Sul tema dei costi della politica e più precisamente sulla nomina dei nuovi dirigenti Arpacal, si fanno sentire i due consiglieri regionale Carlo Guccione del PD e Ferdinando Aiello di SEL. “Qualche giorno fa, scrivono i due consiglieri, il presidente del Consiglio regionale Francesco Talarico ha nominato i membri del consiglio di amministrazione dell’Arpacal”. Ma ciò che lascia perplessi i due consiglieri è la nomina “come presidente della dottoressa Maria Teresa Fagà (laureata in lettere), della dottoressa Ida Cozza (laureata in Ingegneria) e del dottor Mario Russo (laureato in Medicina e consigliere provinciale del Pdl a Cosenza). Nell’era Scopelliti capita anche che a guidare un ente altamente scientifico come l’Arpacal troviamo una professoressa di Lettere e un dirigente medico, figure cioè prive di quelle comprovate esperienze tecnico-scientifiche richieste dal bando di partecipazione. Infatti, quali meriti scientifici hanno acquisito i soggetti in questione per ricoprire questi importanti incarichi?” I due consiglieri lamentano soprattutto una scarsa attenzione da parte di Scopelliti ai giovani calabresi: “E’ questa, si chiedono, la politica del cambiamento tanto sbandierata da questa Giunta di centro destra? E’ questa la buona politica di cui Giuseppe Scopelliti si erge a paladino?