Allarme maltempo Catanzaro

Alle 19,30 di ieri sera, anche a Catanzaro, come in tante altre città calabresi, è allarme maltempo. Il temporale che si abbatte sulla città capoluogo e sulla provincia sin dal primo pomeriggio non accenna a diminuire e poco prima delle 20 viene convocata in Prefettura una riunione operativa e allestito il Centro coordinamento soccorsi. Arrivano tutti: il sindaco Michele Traversa; il presidente dell’Amministrazione provinciale Wanda Ferro; il prefetto Antonio Reppucci; il questore Vincenzo Roca; il dirigente della Protezione civile nazionale Nicola Dell’Acqua; il comandante provinciale dei Vigili del fuoco Felice Di Pardo, e i vertici delle forze dell’ordine. Le notizie arrivano in tempo reale, si parla di smottamenti, muri crollati, sottopassi allagati con automobilisti rimasti intrappolati nelle auto. Sono minuti concitati, una corsa contro il tempo. L’emergenza impone di far presto per evitare ulteriori tragedie. Grave, gravissima la situazione; e le previsioni metereologiche non promettono nulla di buono. L’invito, ovviamente, è quello di restare chiusi in casa e di uscire solo se strettamente necessario. Soprattutto nei quartieri sud, maggiormente a rischio, dove è preferibile lasciare i locali a piano terra e salire ai piani superiori.