Altre imputazioni sull’avvocato “Chicco” Scaramuzzino. Frode con i fratelli Trovato ad un’assicurazione

Scaramuzzino_Giovanni_15_9_76

Il giovane lo raccontò a suo padre A.D.V., un articiano della città, che andò da Francesco Gigliotti e Alessandro Trovato a chiedere spiegazioni. La risposta fu un pestaggio inp iena regola. L’artigiano fu preso a martellate con una mazzetta da muratore e fu colpito ovunque tanto da essere ricoverato. Per coprire il pestaggio l’artigiano fu costretto dai fratelli Trovato a simulare un incidente per poter chiedere i danni ad un’assicurazione. A fare liquidare il risarcimento ci pensò proprio Scaramuzzino. 33.500 euro. Ma solo 12.550 andarono alla vittima. (Gazzetta del Sud – V.le.)