Annuncia su youtube il delitto della madre

La dodicesima vittima” è il titolo che un giovane 27enne di Pescara, con problemi psichici, aveva dato ad un video postato su youtube un anno e mezzo fà; nel quale preannunciava di voler uccidere qualcuno perchè: “cercavo sangue”. E’ stato arrestato per aver ucciso a coltellate la madre  interpretando un killer. Ora quelle frasi recitate nel video fanno venire i brividi. Sono tre i video: il sopracitato è stato postato il 29 marzo 2010, poi “Il killer dell’ascia” parte prima e parte seconda postati il 4 e 5 giugno 2011. Il giovane era affiancato da un amico, che si fingeva regista, dal padre e da un cugino che fungevano da comparse. I Carabinieri spiegano che i video sono agli atti ma al momento non hanno alcuna rilevanza infatti il ragazzo era iscritto ad una compagnia teatrale e coltivava la sua passione con amici e parenti; ed è per questo motivo che nei thriller appaiono anche i suoi familiari. Nei video non c’è alcuna scena cruenta, alcun riferimento ai genitori, o alla dinamica di ciò che poi, in realtà, è successo. Domenica pomeriggio Valentino di Nunzio rientra a casa e rovista in cucina, la madre, Maria Teresa Di Giamberardino, 55 anni,  stava riposando, lo sente e scende in cucina. Il ragazzo la aggredisce a pugni, calci e schiaffi per poi ucciderla con quattro coltellate alla pancia, ma non basta così va a prendere un altro coltello in cucina e le taglia la gola. Stava seguendo una terapia con uno psichiatra e prendendo dei farmaci ma tutti lo descrivono come un ragazzo abbastanza calmo anche se “a volte un pò strano”. Oggi il gip ha disposto che l’uomo resti in carcere e ha accolto la richiesta di perizia avanzata dal suo legale per accertare la compatibilità delle condizioni mentali del ragazzo con la detenzione in carcere.