ASP CATANZARO: Stop alla vendita abusiva itinerante di alimenti

Il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro, attraverso il Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione ed il Servizio Veterinario – Area Ispezione degli alimenti di origine animale, ha promosso una riunione congiunta con i rappresentanti degli Enti locali del comprensorio del Reventino e i delegati del Comando Compagnia Carabinieri di Soveria Mannelli, finalizzata a contenere il fenomeno della vendita abusiva itinerante di alimenti. Un’attività irregolare che riguarda soprattutto la vendita di pane e prodotti ittici, in dispregio delle condizioni di sicurezza igienico-sanitaria e con rischio conseguente per la salute dei consumatori. Per il Direttore Generale, Dr. Prof. Gerardo Mancuso, “è quanto mai necessario garantire ai cittadini la disponibilità di cibo sicuro. La vendita di alimenti fuori dai regolari percorsi di distribuzione non garantisce sicurezza, perché no si conoscono le materie prime utilizzate e i metodi di produzione”. Nel corso dell’incontro, che si è tenuto a Lamezia Terme, si è convenuto di affrontare, in prima istanza, i problemi di prevenzione del fenomeno, attraverso il coinvolgimento diretto dei Comuni interessati nel reperire, ove inesistenti, un’area mercatale attrezzata sulle quali consentire il commercio ambulante di generi alimentari in condizioni di sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti. Ampia collaborazione è stata assicurata da parte dei Servizi dell’Azienda Sanitaria Provinciale ai rappresentanti degli Enti locali per quanto concerne il supporto tecnico necessario ai fini della individuazione e della realizzazione di aree mercatali comunali autorizzate. Nel contempo verrà messa in atto un’azione di controllo del territorio, attuando, se necessario, tutte le misure di repressione dell’abusivismo, nella considerazione che vanno tutelati in primis la salute dei consumatori ma anche tutti quegli operatori del settore alimentare che operano nel rispetto delle norme di sicurezza alimentare.