Belmonte mezzagno (PA): Scoperto un deposito di rifiuti speciali e pericolosi, tre arresti dei carabinieri.

Sono stati i Carabinieri della Stazione di Belmonte Mezzagno, nel pomeriggio di ieri, nel corso di una serie di servizi disposti dal Comando Provinciale di Palermo, mirati e finalizzati a prevenire illeciti ambientali con riferimento alla decretazione dello stato di emergenza nel settore dello smaltimento rifiuti dichiarata in data 16.01.2009 dal Prefetto di Palermo a trarre in arresto in flagranza di reato tre persone con l’accusa di smaltimento abusivo di rifiuti speciali e pericolosi e realizzazione di una discarica abusiva.

I tre identificati in BISCONTI Antonino, nato Belmonte Mezzagno classe 1943, BISCONTI Girolamo, nato Belmonte Mezzagno classe 1971 eBISCONTI Francesco Giuseppe, pregiudicato nato Palermo classe 1978, padre e due figli residenti a Belmonte Mezzagno sono stati sorpresi mentre scaricavano da un autocarro diversi metri cubi di materiale edile di risulta, vecchi elettrodomestici e lastre di amianto, che spargevano con una pala meccanica su di un terreno agricolo (adibito a discarica abusiva) recintato di proprietà di BISCONTI Francesco Giuseppe, ubicato in contrada “Piano Stoppa” , in assenza di alcun tipo di autorizzazione.

I mezzi e l’area sono stati posti sotto sequestro, i tre tratti in arresto espletate le formalità di rito, sono stati associati presso la cara circondariale “Cavallacci” di Termini Imerese.

Per quanto riguarda la provincia di Palermo, dalla data del 01.01.2011 ad oggi sono 31 le persone arrestate e 22 le denunciate per reati legati allo stato d’emergenza.