Bimbo ucciso a botte, 16 anni alla madre

Stessa condanna a ex convivente, ai due in primo grado 11 anni

La Corte d’Assise d’Appello di Genova ha condannato a 16 anni Elisabete Petersone, la lettone di 22 anni, e Paolo Arrigo, il suo ex convivente di 25 anni di Imperia, che nel maggio 2009 provocarono la morte del figlio di 17 mesi della donna, Gabriel, deceduto per i maltrattamenti subiti. Il bimbo mori’ a causa di un calcio che gli spappolo’ il fegato. In primo grado i due erano stati condannati a 11 anni ciascuno.