Calabria, negato affitto a insegnante calabrese perché meridionale

MANTOVA – Stanno arrivando molti attestati di solidarietà concreta alla professoressa calabrese che nei giorni scorsi aveva denunciato di essersi imbattuta nella discriminazione di un padrone di casa che non le aveva affittato l’abitazione perché “terrona”. Alla donna, che insegna alla scuola media di Suzzara, è arrivata adesso la proposta di una casa in affitto. Un proprietario di Mantova, infatti, in una lettera scritta alla Gazzetta di Mantova, ha detto di aver ristrutturato una casetta indipendente e di poterla affittare alla professoressa da settembre a giugno. Altre proposte stanno arrivando alla donna, che si era rivolta a un agente immobiliare per trovare un alloggio da affittare: “Il mio cliente non affitta agli insegnanti e nemmeno ai meridionali e agli extracomunitari”, si era sentita rispondere. “Mi sono sentita offesa nella mia dignità di persona”, aveva reagito la docente, apprezzando la decisione dell’agente immobiliare di abbandonare quel cliente.