Cassano allo Jonio: consegnata al Comune la villa confiscata al boss Forastefano, sarà sede del Centro per disabili rimasti soli dopo morte genitori

CASSANO ALLO JONIO – Assegnata al Comune di Cassano allo Jonio la villa confiscata al boss della ‘ndrangheta Vincenzo Forastefano. Antonio Lavorato, per conto dell’Agenzia nazionale per i Beni confiscati, ha consegnato al sindaco, Gianni Papasso, il decreto di assegnazione e le chiavi della villa, confiscata nel 2010.
“Utilizzeremo questo bene – ha detto il sindaco Papasso – a scopo sociale perché ci accingiamo a presentare alla Regione la richiesta per realizzare un centro ‘Dopo di noi’, una struttura cioè dove accogliere i ragazzi ‘speciali’ portatori di handicap che restano soli dopo la morte dei genitori. Credo che questa sia una grande azione in favore dell’intero territorio, la dimostrazione di un impegno sociale fortissimo, ma nello stesso tempo un’azione concreta contro la criminalità organizzata”.