Catanzaro: detenzione di sostanze stupefacenti e furto di energia elettrica, arrestato 50enne

CATANZARO – Nel corso delle festività pasquali sono proseguiti i controlli antidroga da parte dei Carabinieri della Compagnia di Catanzaro. Durante un servizio svolto dai militari della Stazione di Gagliano sono state eseguite una serie di perquisizioni personali, veicolari e domiciliari nei confronti di alcuni soggetti che nei giorni scorsi erano stati notati aggirarsi con fare circospetto nei pressi di un’abitazione non molto distante dalla caserma. Per  questo motivo i militari dell’Arma hanno deciso di approfondire il motivo di quel via vai, bussando alla porta di casa di Squillace Francesco, 50enne catanzarese, pregiudicato per reati contro il patrimonio e in materia di sostanze stupefacenti. Non appena entrati nell’appartamento, i militari dell’Arma sono stati attirati dall’inconfondibile intenso odore di erba. Passati al setaccio i vari locali, all’interno di un mobile del soggiorno sono stati rinvenuti tre pacchetti di cellophane contenenti 130 grammi circa di marijuana, suddivisa in fiocchetti pronti per il successivo confezionamento. Durante la perquisizione non è poi passata inosservata la ingente quantità di prese, prolunghe e fili della corrente elettrica che, con svariati passaggi attraverso le stanze, creavano un’articolata ragnatela che consentiva l’allaccio abusivo per la fornitura di energia elettrica. L’uomo, arrestato in flagranza di reato per detenzione di sostanza stupefacente e furto di energia elettrica, a seguito dell’udienza di convalida, è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.