Catanzaro: Si e’ svolto il primo incontro per il coordinamento tra settori,consiglio e commissioni

Individuare un percorso condiviso di semplificazione delle procedure tra i vari settori dell’amministrazione, il Consiglio Comunale e le Commissioni. E’ stato questo l’obiettivo dell’incontro promosso questa mattina dal presidente del Consiglio Comunale Ivan Cardamone, al quale hanno partecipato il vice sindaco Maria Grazia Caporale, i capi gruppo consiliari, i presidenti delle commissioni e molti dirigenti. “Un confronto costruttivo – ha commentato al termine della riunione Cardamone – voluto per sensibilizzare i vari settori affinché si possano meglio calanderizzare le sedute e i lavori del Consiglio e per snellire, quanto più possibile, i passaggi burocratici che spesso causano lentezza nell’espletamento di atti fondamentali per il buon funzionamento dell’apparato amministrativo”. E’ stata anche l’occasione per sottolineare l’esigenza di un’organizzazione produttiva del personale in organico all’ente, così come in molti hanno affermato prendendo la parola. “E di questa necessità – ha concluso il Presidente del Consiglio – mi farò certamente portavoce con il sindaco Traversa, l’assessore Lomonaco e il dirigente Siciliano”.

In apertura è stato il Vice sindaco a sottolineare l’importanza dell’iniziativa voluta da Cardamone: “Serve un confronto continuo con i dirigenti – ha detto Maria Grazia Caporale – che ringrazio per il lavoro che hanno fin qui svolto e, soprattutto, per quello che dovranno svolgere nell’immediato. Abbiamo tempi brevissimi per la soluzione di problemi che, ogni giorno, i cittadini ci evidenziano. Per questo vi invito a starci vicino”.

Anche per il presidente della commissione Urbanistica, Giampaolo Mungo, è utile un coordinamento tra i vari settori “per dare risposte immediate alla città”, ha detto.

Il consigliere Domenico Tallini ha invece sottolineato la necessità di garantire la massima trasparenza negli iter predisposti dai settori e la semplificazione degli accessi agli atti. “Inoltre – ha affermato – sarebbe importante che assessori e dirigenti partecipassero sempre alle sedute del Consiglio Comunale, in particolare quando ci sono pratiche di loro competenza. Sembrerebbe una cosa scontata – ha concluso – ma negli ultimi anni c’è stato un certo lassismo”.

Da parte del consigliere Salvatore Scalzo, che ha condiviso la posizione di Tallini sulla trasparenza,  l’invito a “organizzare le attività consiliari e delle commissioni con la dovuta programmazione, questo per garantire – ha sostenuto – uno svolgersi ordinato e proficuo del lavoro”. Tra gli interventi, anche quello del consigliere Sergio Costanzo, il quale ha richiamato i dirigenti alle proprie responsabilità: “Se è vero che la parte politica, nei cinque anni che sono trascorsi, ha palesato più di una pecca – ha affermato Costanzo –  è anche vero che qualche responsabilità l’avranno pure i dirigenti visto che la città versa in condizioni disastrose”.

Tra questi ultimi, ha preso la parola Carolina Ritrovato, dirigente del settore Gestione del territorio, la quale ha palesato le difficoltà del suo settore in relazione anche alla scarsità di personale a sua disposizione. “Proprio per questo – ha detto – chiedo cooperazione da parte di tutti per la segnalazione di quelle che sono le criticità che si riscontrano”.