Consegnato il “Premio Mandarino d’oro”

COSENZA – Si è conclusa la seconda edizione del “Premio Mandarino d’oro”, nato nel ricordo di Flora Greco, scomparsa nel 2003, e di tutti coloro che quotidianamente lottano per vincere il male, con l’intendo di diffondere la cultura della prevenzione della salute in modo capillare.
La manifestazione è ideata e organizzata dallo stilista Claudio Greco, testimonial Unicef e Unesco, ambasciatore della Moda italiana, nonché della Lilt (Lega italiana per la lotta ai tumori), che ha patrocinato l’evento.
La cerimonia di consegna si è svolta tra le coltivazioni di mandaranci, limoni, melograni e arance, circondate da ulivi secolari, della tenuta Casa Solares – l’Aranceto.
Il Mandarino d’Oro, – questa la motivazione della consegna del premio a personaggi del mondo della cultura, imprenditori e giornalisti – celebra il sociale e l’impegno di personaggi del mondo della cultura, imprenditori e giornalisti che quotidianamente, con le loro professioni, sono forti punti di riferimento e combattono contro altre forme di male, che in modo diverso, incidono negativamente nella società. Il premio va a professionisti che durante la loro carriera, si sono distinti per capacità, umanità e impegno sociale.
A ricevere il “frutto d’oro”: Francesco Trebisonda branch manager calabrese di Aon, Gianvito Casadonte direttore artistico Taormina FilmFest, Francesco Occhiuzzi conduttore televisivo, Giuseppe Scaramuzzo hair stylist, Gerardo Smurra imprenditore titolare della Busitalia Simet, Sergio Mazzuca imprenditore titolare della gioielleria Scintille Montesanto, Marianna Miceli fondatrice di MadMood, Riccardo Giacoia giornalista Rai, Pietro Mancini giornalista, Angela Paravati direttrice della casa circondariale di Castrovillari, Gianfranco Tomao prefetto di Livorno, Carlo Tansi capo della Protezione Civile, Paola Granata presidente della Confagricoltura di Cosenza, Nicola Cilento vicepresidente nazionale Confagricoltura, Klaus Algieri presidente Camera di Commercio di Cosenza, Pina Amarelli imprenditrice Liquirizia Amarelli, Teresa Ruberto safety manager e responsabile del personale degli aeroporti di Lamezia Terme, Reggio Calabria e Crotone, Elia Diaco specialista in angiologia e medicina vascolare e Gianfranco Filippelli oncologo.
Un riconoscimento anche alla famiglia Greco, testimone di un percorso difficile, ma umanamente prodigioso.
La serata è stata presentata da Claudio Greco e Ginevra Vercillo e si è svolta tra delicati momenti di spettacolo con musica, esibizioni di danza, sfilate di abiti e gioielli e la mostra delle opere pittoriche del Maestro Salvator Gaudenti, senza mai dimenticare il filo conduttore della serata: il sostegno alla ricerca medica.