Controlli dei Nas a Borgia, sequestrati circa 30 kg di pesce crudo

BORGIA – Nel corso del fine settimana i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Catanzaro, unitamente ai militari della locale Stazione e a personale tecnico dell’A.S.P. di Catanzaro, hanno effettuato dei controlli nei confronti di alcuni esercizi di ristorazione. In particolare, a seguito di un malore accusato da una giovane minore la quale, dopo aver consumato pesce crudo in un locale di Borgia, è stata ricoverata presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Pugliese – Ciaccio per una sospetta intossicazione alimentare, i militari dell’Arma hanno proceduto al controllo dell’attività commerciale ove la giovane avrebbe consumato del pesce crudo, procedendo al prelievo di campioni di vari generi alimentari che saranno sottoposti a verifiche tecniche. Al contempo, sono stati posti sotto sequestro amministrativo circa 30 kg di prodotti destinati al consumo umano, prevalentemente prodotti ittici, poiché privi di qualsiasi indicazione relativa alla provenienza ed alla tipologia. Una volta riscontrate anche delle carenze sotto il punto di visto igienico – strutturale, l’autorità sanitaria tecnica intervenuta ha quindi disposto l’attuazione di misure straordinarie di sanificazione del locale, avviando le procedure per una più approfondita indagine epidemiologica.