Cosenza: Il Comune di Cervicati sottoscrive il protocollo della Prefettura

Il sindaco di Cervicati, Massimiliano Barci, si è detto molto soddisfatto di aver sottoscrittoalla presenza di S.E. Raffaele Cannizzaro, Prefetto di Cosenza, il “Protocollo d’intesa perla prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel settore degliappalti e concessioni di lavori pubblici”. Tutti gli assessori della giunta diretta da Barcihanno manifestato grande condivisione e propositi unitari nel voler aderire all’importanteatto. Si tratta di un’intesa che garantirà, attraverso un rafforzato accordo interistituzionale,una maggiore capacità di prevenzione e di contrasto delle organizzazioni criminali nelsettore degli appalti pubblici delle amministrazioni locali. Il primo cittadino di Cervicati si èdetto convinto che “per colpire le organizzazioni criminali e tutelare l’economia legale, oltrea garantire un grande sostegno al costante e crescente impegno delle istituzioni regionalie nazionali, della magistratura e delle forze dell’ordine, sia necessario che ogni cittadinoimponga il massimo controllo alle attività amministrative e imprenditoriali che si occupanodi lavori pubblici. Un doveroso impegno che debbono garantire, in particolare, tutti gliamministratori locali e gli onesti e competenti dirigenti pubblici, imponendo l’applicazionedegli strumenti che sono messi a disposizione dall’ordinamento giuridico e tenendo contodella realtà territoriale in cui si opera”. Il protocollo d’intesa, sottoscritto dal sindaco Barcinella sede della Prefettura di Cosenza, fornisce una concreta attuazione della Direttiva delMinistro dell’Interno e individua le linee di indirizzo per un controllo più energico delleattività maggiormente esposte e legate al ciclo della realizzazione di opere pubbliche. Conquesta misura, mediante la richiesta delle informative antimafia per l’intera filiera degliesecutori e dei fornitori, anche il Comune di Cervicati si attiverà con un’intensificazionedell’azione di prevenzione dei tentativi di infiltrazione mafiosa. Un’azione che sarà direttaanche per gli appalti di importo inferiore rispetto alle soglie ordinariamente previste eche prevede un monitoraggio costante dei cantieri e delle imprese che sono coinvoltinell’esecuzione delle opere. Un segnale per dire chiaramente che “Cervicati è sempre piùper una cultura diffusa della legalità, a tutti i livelli”.