Cosenza: tenta di sfuggire ai carabinieri e poi li aggredisce, arrestato 30enne

COSENZA – Avrebbe prima tentato di scappare dai carabinieri durante un controllo, poi una volta raggiunto li avrebbe aggrediti. Per questo motivo un uomo di 30 anni è stato arrestato con l’accusa di resistenza, minacce e oltraggio a un pubblico ufficiale, rifiuto di sottoporsi all’alcol test, danneggiamento aggravato, atti osceni.

Durante un servizio perlustrativo notturno, a Rende in via Rossini, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo Radiomobile ha fermato un’auto con l’uomo alla guida. Alla richiesta di fornire i documenti di circolazione, il 30enne sarebbe scappato, venendo bloccato dopo poche centinaia di metri. Nei pressi di uno dei locali della zona, avrebbe minacciato e insultato gli agenti, rifiutandosi di sottoporsi all’alcol test e avrebbe opposto resistenza all’arresto.

Salito sull’autovettura di servizio, avrebbe scalciato nell’auto, cercando di danneggiarla. E una volta arrivato in caserma, si sarebbe spogliato all’interno del cortile, provocando disagio nel vicinato. Il 30enne sarà sottoposto ad udienza con rito direttissimo presso il Tribunale di Cosenza nella mattinata odierna.