Da novembre sospesa attività associazioni socio-sanitarie

I rappresentanti di quattro associazioni che si occupano di prestazioni socio-sanitarie, Anaste, Aris, Uneba e Agidae, hanno inviato una lettera al presidente della Giunta regionale e, per conoscenza, alle piu’ alte cariche dello Stato, con cui annunciano che dal 5 novembre sospenderanno la loro attivita’ ”per totale carenza di risorse finanziarie” a causa delle omissioni della Regione nell’erogazione dei rimborsi per le loro prestazioni. Le associazioni riferiscono, inoltre, che ”non parteciperanno piu’ ad alcun incontro convocato dalla Regione”. (ANSA).