Dopo sentenza omicidio minacciano compagna vittima. Arrestati

Mamma e fratello condannata hanno mostrato un coltello da cucina

Dopo la sentenza per l’omicidio di Nicola Duro, ucciso a Catanzaro nel 2010, sono andati sotto casa della compagna della vittima e l’hanno minacciata di morte con un coltello. Per il reato di violenza privata aggravata dall’uso delle armi gli agenti della Squadra mobile di Catanzaro hanno arrestato Giovanna Passalacqua, di 65 anni, e Luigi Bevilacqua, di 39, rispettivamente mamma e fratello di Ornella Bevilacqua, condannata con altre quattro persone per l’omicidio di Nicola Duro. (ANSA).