Falerna, successo per “Un’amatriciana per Amatrice”

FALERNA (CZ) – Falerna, comunità solidale: è questa la sintesi, in tre parole, dell’evento benefico, organizzata dalla Pro Loco di Falerna, lo scorso 10 settembre. “Un’amatriciana per Amatrice”, l’iniziativa promossa dall’UNPLI, Unione nazionale delle pro loco, ha incassato il sostegno del centro tirrenico, contribuendo alla causa con una donazione di 1.370 euro. Dal cuore della Calabria, dunque, perverrà alle popolazioni, colpite dal sisma, un sensibile, importante sussidio. La manifestazione si è avvalsa della notevole collaborazione del Gruppo comunale di Protezione civile “A. Perri”, nonché del lavoro incessante e generoso di volontari e soci e degli operatori commerciali, che hanno offerto le materie prime per la preparazione dei pasti. Pasto consistente, appunto, in una porzione d’amatriciana, un bicchiere di vino locale, del pane e del dolce. In piazza delle Querce e nell’attigua via Giovanni XXIII, sono stati predisposti circa trecento posti a sedere, allo scopo di rendere confortevole la sosta dei visitatori. Una serata che, al di là degli esiti, testimonia l’armonica partecipazione delle diverse compagini territoriali (cittadini, commercianti, associazioni), che si sono attivate in maniera spontanea e gratuita. Organizzazione perfetta, che ha consentito di soddisfare le richieste dei numerosi astanti e di smantellare la piazza e ripulirla, in tempi da record, al termine della manifestazione. Segno di una spiccata cultura civica.

L’associazione falernese, con sensibilità ed impegno mirabili, ha accolto l’invito dell’UNPLI, che ha lanciato la campagna, riscuotendo adesioni su adesioni in tutta la penisola. Cosicché, anche a Falerna, si è messa “a frutto l’esperienza delle Pro Loco in campo enogastronomico”, raccogliendo offerte volontarie da donare interamente alle popolazioni dei territori, colpiti dal ferale terremoto del 24 agosto 2016. La scelta dell’amatriciana, pietanza tipica locale, rinomata ed apprezzata in tutto il mondo, è motivata dalla solidarietà nei confronti della Pro Loco di Amatrice, in provincia di Rieti che, annualmente e con dedizione, allestisce una sagra a tema.

Ammirevole, altresì, la sinergia con le associazioni: la Squadra di caccia “Monte Mancuso” di Falerna, “Il comitato.com” di Nocera Terinese, la Società operaia di Mutuo Soccorso “Iolanda Margherita” di Castiglione Marittimo. Il Comitato per i festeggiamenti in onore di San Foca ha, inoltre, devoluto una cospicua somma, da destinare alla nobile causa.

L’aggregazione falernese, promotrice della serata, si ritiene soddisfatta degli obiettivi raggiunti, collocandosi provvisoriamente tra le prime venti pro loco italiane per entità del contributo. Il sodalizio non è nuovo ad azioni di sensibilizzazione alla solidarietà, punto cardine del proprio statuto sociale: qualche mese addietro, infatti, si è reso protagonista de “L’Orchidea dell’UNICEF per i bambini”, realizzata in collaborazione ed a sostegno dell’organizzazione mondiale per la tutela dei diritti e delle condizioni di vita dell’infanzia e dell’adolescenza.