GdF Vibo Valentia: Operazione “LATTE E I SUOI DERIVATI”, sequestrati beni ad un imprenditore per evasione fiscale per 300mila euro

I Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria  di Vibo Valentia hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo – emesso dal Tribunale di Vibo Valentia – ex art. 321 c.p.p finalizzato alla confisca anche con formula per equivalente sui beni nella disponibilità di un imprenditore operante nel settore dei prodotti derivati del latte.
L’attività trae origine da una verifica fiscale, a conclusione della quale erano state accertate violazioni di carattere amministrativo e penale in quanto il contribuente aveva omesso di presentare al fisco la dichiarazione dei redditi nella quale avrebbe dovuto indicare un’imposta di circa euro 300.000.
Si specifica che lo strumento della confisca per equivalente per i reati in materia fiscale, introdotto dalla Legge Finanziaria per l’anno 2008 consente – nell’impossibilità di individuare e dunque confiscare i beni che sono il prezzo e/o profitto di tali reati – di aggredire somme di denaro, beni e/o altre utilità di valore corrispondente a tutela dell’erario.
Ad esecuzione del predetto decreto, le Fiamme Gialle Vibonesi hanno sottoposto a sequestro i seguenti beni:
– nr. 4 autocarri;
– nr. 2 autovetture;
– nr. 6 unità immobiliari;
– nr. 17 appezzamenti di terreno oltre alle disponibilità finanziarie nei conti correnti per il corrispondente valore di oltre 300.000 euro.