Genova, si presenta alla Banca d’Italia con 700 milioni di lire: arrestato

Avrei delle banconote del vecchio conio da cambiare in euro. Vorrei farlo subito“. Stringeva una valigia in mano, un uomo di 67 anni, italiano, quando si è presentato alla Banca d’Italia di Genova. Nelle valigia aveva ben 700 milioni di vecchie lire in banconote di grosso taglio e in pessime condizioni. L’impiegata a cui si è rivolto si è insospettita e ha chiamato i carabinieri della compagnia Portoria.

I militari hanno avvicinato l’uomo e gli hanno chiesto di specificare la provenienza di tanto denaro. Le risposte vaghe fornite dall’uomo li hanno spinti ad effettuare altri controlli. In casa hanno trovato oltre centomila euro in contanti, altro denaro sospetto. Aveva inoltre armi di cui non sapeva indicare la provenienza e detenute illegalmente. Il sessantasettenne è stato posto sotto fermo e sono state avviate indagini per scoprire la provenienza del ‘tesoro’ in cartamoneta che tra breve non varrà più nulla.