Giovane uccisa da fidanzato, omicida sotto controllo in cella

Investigatori:non sembra pentito ma non esclusi gesti inconsulti

E’ tenuto sotto controllo, nella cella in cui è detenuto, Daniele Gatto, di 29 anni, il giovane che a Lamezia Terme ha strangolato la fidanzata, Adelina Bruno, che ieri avrebbe compiuto 27 anni.

Al personale del carcere di Lamezia la polizia ha chiesto di controllare l’omicida nel timore che possa compiere gesti inconsulti. ”Gatto – ha detto un poliziotto – non sembra pentito, ma è bene controllarlo perchè i suoi comportamenti possono essere imprevedibili”