“Ho soccorso Giampà e mi trattò male”. Il pentito Cosentino: “Nessun coinvolgimento mio alla rapina di piazza D’Armi”

angelo_torcasio

E se il pentito Torcasio ha indicato Cosentino quale responsabile poichè sarebbe stato lo stesso Cosentino a confidarlo a Torcasio, lo stesso Cosentino afferma agli inquirenti che «effettivamente di questa possibilità di effettuare una rapina nei confronti di Giampà Vincenzo (che come tutti anche io avevo in qualche modo progettato) ne parlai anche con Torcasio Angelo, non ricordo se prima o dopo la realizzazione di quell’evento delittuoso avvenuto circa un anno fa a piazza d’Armi, aggiungo che quel giorno io ero presente e ho assistito in diretta al compimento della tentata rapina, mi sono anche recato da Giampà Vincenzo per assisterlo e per condurlo al pronto soccorso ma ricordo che lo stesso pur sanguinandomi trattò un pò male». (Il Quotidiano della Calabria – P.re)