Il Comitato “Salviamo la sanità lametina”: “Non sminuire il trauma center”

Il comitato “Salviamo la sanità lametina” afferma: «Nella conferenza stampa di presentazione del convegno sulla sanità di Sel, Costantino Fittante ha nuovamente messo in discussione l’opportunità e l’attualità dell’istituzione di quel Trauma center, di cui il comitato sta chiedendo con forza la localizzazione in città, così come era previsto sia nei piani sanitari di Luzzo e della Lo Moro, sia nelle promesse elettorali del presidente Scopelliti. Come comitato non riusciamo a capire quale sia l’interesse di Fittante e di Sel a insistere su posizioni che sminuiscono l’indispensabilità di questa struttura. Siccome però sono posizioni provenienti da eredi del Pci, ci permettiamo di ricordare uno degli insegnamenti basilari di quel grande partito, il quale, allorquando si potevano prefigurare legami personali o familiari con le questioni politiche trattate, chiedeva ai propri dirigenti di astenersi da ogni intervento. Nel merito la questione da affrontare in città è il ruolo assegnato al nostro ospedale e all’assistenza territoriale nel piano di questo governo regionale. E purtroppo – conclude il comitato – i ruolo assegnatoci è di essere periferia, di rimanere emarginati e depauperati di attività specialistiche, posti letto e risorse pur essendo il 40% della popolazione e del territorio dell’intera provincia, che nel complesso è superfinanziata e superdotata».