IL FRATELLO DI MELANIA: PAROLISI POTREBBE MENTIRE ANCORA

Sara’ il tribunale a decidere se Vittoria (figlia d Melania Rea) dovra’ vedere il padre, ma mi chiedo se sia giusto che Vittoria lo veda se questi sara’ dichiarato l’omicida della madre.” Queste le parole di Michele Rea, fratello di Melania, intervistato in esclusiva oggi, nel corso della prima parte di “Domenica Cinque”. “Parlare e ricordare Melania fa si’ che questa storia non finisca nel dimenticatoio e la televisione ci aiuta in questo. Credo che Parolisi sia colpevole – prosegue Michele – ma resta da capire in che misura lo e’; sicuramente e’ colpevole per i tradimenti, ma cio’ che piu’ ci preme e’ l’omicidio, e lui c’entra qualcosa. Adesso dice che amava Melania, ma fino ad un mese prima della sua morte, aveva altre donne alle quali diceva di non amarla piu’; come posso fidarmi di lui? Potrebbe mentire anche adesso.” Quando si guarda in faccia Salvatore, la sua persona non convince – ammette Rea – e non convince neanche me, ma gli investigatori hanno fatto un buon lavoro e non voglio sostituirmi a loro. Michele Rea, infine, ammette: “Abbiamo trovato sul computer di mio padre una chat del 21 aprile 2010 tra Salvatore e Ludovica con messaggi molto spinti; se li avessimo trovati prima – conclude – forse avremmo potuto evitare questa tragedia“.