Il pittore catanzarese Raffael premiato a Reggio, dopo le esposizioni a Messina e in Slovacchia

universit_per_stranieri_dante_alighieri

«Artista dalla grande sensibilità ed intelligenza lirico-cromatica, trasfonde nelle figure da lui brillantemente dipinte lo spirito di una sottile acuta ironia, cogliendo nei vari ritratti, ed in particolare nel volto enigmatico del clown, la dimensione della crisi di identità dell’uomo»: queste le ragioni addotte dal circolo in merito al conferimento del premio “G. Calogero”, che riecheggiano nella descrizione fatta invece dall’Accademia Internazionale “Amici della Sapienza”, organizzatrice dell’evento messinese di cui sopra: «valori umani ed estetici di elevato spessore pittorico ed artistico, a conferma di notevoli capacità interpretative del suo “Io nell’Arte”». «La sua visita è stata un ottimo modo di promuovere lo scambio culturale», ha spiegato infine Daniela Petrikova, docente presso l’ateneo di Trnava (la “Roma slovacca”), rendendo conto della presentazione effettuata presso la Facoltà d’Arte  dal pittore calabrese, non solo delle sue opere, ma anche della storia e dei luoghi dell’arte «della sua bellissima regione, la Calabria».