Incendiate le auto di due agenti della Polizia Penitenziaria nel reggino

REGGIO CALABRIA – Le auto di due agenti della Polizia penitenziaria in servizio in carceri nel reggino sono state incendiate la notte scorsa. Lo rende noto il sindacato Cosp definendo il gesto “vile e vigliacco”. Le auto erano parcheggiate sotto le abitazione dei due agenti e sono andate completamente distrutte. I vetri di alcune finestre di abitazioni vicine sono andati infranti per lo scoppio degli pneumatici. Il segretario generale del Cosp Domenico Mastrulli, in una nota, ha chiesto l’intervento del capo del Governo, e dei ministri della Giustizia e dell’Interno. “In Calabria, ma non solo in Calabria – ha sostenuto – servono uomini, mezzi, politiche sulla certezza della pena”.