Indignati, blitz a Milano. Tentato assalto a Goldman Sachs

Intanto Roma si prepara per domani

Manifestazioni di giovani ‘indignati’ a Milano e a Roma. Nel capoluogo lombardo sono state prese di mira le banche, con lanci di vernice e di uova, sono state scritte frasi sui muri con lo spray e attaccati manifesti. Studenti e forze dell’ordine si sono quindi fronteggiati vicino alla sede di Fininvest, meta finale del corteo studentesco, dove sono stati tirati ortaggi, frutta e immondizia.

Un gruppo di una ventina di studenti hanno tentato, staccandosi dal corteo, di entrare di sorpresa nella sede meneghina della banca americana Goldman Sachs, in piazzetta Bossi, vicino piazza Cordusio. Respinti da alcuni dipendenti della sede, i giovani allora hanno imbrattato l’androne vergando scritte con vernice spray e gettando sacchi pieni di immondizia. Il corteo, formato da centinaia di ragazzi delle scuole superiori di Milano e provincia, sta intanto proseguendo il suo percorso per chiedere maggiori fondi per la scuola pubblica e per ribadire che “noi la crisi non la paghiamo”, come recita uno dei cori più gettonati.