Insetti nella Rete: un’App per segnalare e tutelare insetti presenti nella Rete Natura2000

CATANZARO – Carabinieri Forestali organizzano in Calabria due incontri divulgativi a difesa della biodiversità e per promuovere il Progetto Nazionale “InNat: Cittadini e ricercatori insieme per tutelare insetti protetti” quali bioindicatori della qualità ambientale dei siti della ReteNatura2000.
Il progetto nazionale “InNat” nasce dalla collaborazione tra Ministero dell’Ambiente e il Comando Carabinieri per la Tutela della Biodiversità e dei Parchi.
Attraverso una applicazione gratuita scaricabile su smartphone e tablet tutti i cittadini potranno contribuire a raccogliere dati per studiare la distribuzione geografica delle specie di insetti protetti o l’abbondanza delle popolazioni.
Questa forma di Citizen Science consente la raccolta di una grande quantità di dati determinanti per la buona riuscita di questo tipo di studi. Infatti la partecipazione pubblica che si vuole promuovere supera di gran lunga la capacità di lavoro di pochi ricercatori e permette di ottenere risultati a scala geografica e temporale più ampia.
Il Reparto Carabinieri Biodiversità di Catanzaro ed esperti biologi del CNBF Centro Nazionale Biodiversità Forestale dei Carabinieri organizzano due incontri aperti al pubblico ed agli appassionati della natura: il 27 giugno alle ore 17 a Catanzaro presso la sala riunioni della Associazione Italiana Arbitri ed il 28 giugno alle ore 10 presso il Centro Visita CC in loc. Monaco-Vill.Mancuso di Taverna.
Per informazioni www.innat.it