Intimidazione ad avvocato nella locride, incendiata auto

Operazione antidroga dei carabinieri del Comando provinciale di Roma: 38 gli arresti tra la Capitale e Latina e una persona sottoposta ad obbligo di firma. Sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso nonché ricettazione nel quartiere di San Basilio, alla periferia della città. A quanto accertato il sodalizio aveva preferito fissare il baricentro degli affari illeciti dall'area urbanizzata del quartiere a quella più impervia e strategica rurale, comunemente chiamata "gli orti" dove era più facile nascondersi e fuggire in caso di intervento delle forze dell'ordine e che, al tempo stesso, avrebbe potuto garantire un "mercato" di droga aperto sia di giorno che di notte e accessibile ai tossicodipendenti. ANSA/CARABINIERI EDITORIAL USE ONLY NO SALES

CAMINI – Intimidazione ai danni di un avvocato a Camini, nella Locride. Persone non identificate hanno incendiato l’automobile del professionista, del quale sono state rese note soltanto le iniziali, A.A., di 51 anni. Accanto alla vettura, inoltre, é stata lasciata una testa mozzata di pecora.
La vettura incendiata, che é rimasta distrutta, era parcheggiata nei pressi dell’abitazione dell’avvocato.
Sul posto si sono recati, insieme ai vigili del fuoco, i carabinieri che hanno avviato le indagini per accertare responsabili e movente dell’intimidazione. L’ipotesi che viene ritenuta più attendibile é che quanto é accaduto sia da collegare ad una vendetta contro l’avvocato in relazione alla sua attività professionale.