Istituita una scuola dell’infanzia statale nel quartiere Carrà

chiesa-redentore

L’Amministrazione comunale di Lamezia Terme ha deliberato, nell’ultima riunione di Giunta, l’istituzione, per l’anno scolastico 2012/2013, di un nuovo plesso composto da una sezione di scuola dell’Infanzia statale del quartiere Carrà.
Sulla base delle esigenze della popolazione, infatti, il Comune ha accolto l’istanza che 49 cittadini, genitori di altrettanti  bambini di età compresa nella fascia pertinente alla Scuola dell’Infanzia, avevano sottoscritto per la mancanza di qualunque presidio scolastico nel loro quartiere riconoscendosi  come comunità socialmente omogenea e solidale, aggregata nel Comitato Civico di Quartiere e con riferimento nella locale Parrocchia del Redentore. L’istanza presentata dai cittadini è stata corredata dalla dichiarazione di disponibilità di don Armando Augello a concedere in uso gratuito i locali facenti parte del complesso parrocchiale dove ospitare la scuola.

L’accoglimento dell’istanza è stata resa ancora più condivisibile in quanto i plessi di Scuola dell’Infanzia più vicini, “Capizzaglie” e “Barbuto”, distano dal nucleo centrale del quartiere Carrà; inoltre, tutta l’area mostra da anni un trend costante di espansione ed incremento abitativo e, pertanto, sussistono tutti i presupposti per prevedere che, una volta istituito, il plesso di Scuola dell’Infanzia manterrà  negli anni un numero  di iscrizioni sufficiente per il mantenimento  in autonomia e, probabilmente, per l’incremento delle sezioni.

L’assessore con delega ai rapporti con le scuole, Giusi Crimi, ha sottolineato come l’attività dell’Amministrazione comunale cerchi di rispondere alle esigenze dei cittadini e offrire opportunità formative sempre più efficaci, a partire dalla Scuola dell’Infanzia in un rapporto positivo con tutte le realtà sociali della città.