La Guarimba Film Festival su Rai3

AMANTEA – Giulio Vita e l’illustratrice Sara Fratini, fondatori de La Guarimba Film Festival, rassegna che taglia il traguardo della sua VI edizione, portando nel cuore della Calabria il meglio del cortometraggio e dell’illustrazione internazionale dal 7 all’11 agosto, nel piccolo borgo di Amantea, sono stati fra i protagonisti della quarta puntata di #BrunoriSa dal titolo “Se telefonando”, in onda domenica 29 aprile in seconda serata su Rai3, programma di e con Dario Brunori, sopravvalutato cantautore calabrese.
Sara e Giulio, hanno raccontato nel corso della puntata, la loro storia di migrazione culturale dal Venezuela alla Calabria, iniziata nel 2012 con l’arrivo ad Amantea, paesino d’origine dei nonni di Giulio e terra dove tutto è possibile.
Il racconto fortemente emotivo parla di una scommessa vinta: quella di portare a Sud dei Sud un festival indipendente dal carattere fortemente sociale, che ha come obiettivo principale quello di portare “il cinema alla gente e la gente al cinema”.
Questa la mission de la Guarimba, un progetto in crescita continua che ogni anno in Calabria ospita première internazionali importanti e una notevole selezione in cui concorrono lavori provenienti da tutto il mondo, che si contendono un riconoscimento nelle quattro sezioni in concorso al Festival: fiction, animazione, documentario e videoclip musicale.
La rassegna che approfondirà quest’anno una tematica di cocente attualità: ovvero la tecnologia e in particolare come sia cambiata la forma di narrare grazie alle nuove piattaforme: dai videogiochi a YouTube, ha da pochissimo chiuso le selezioni ufficiali
con oltre mille i lavori che sono già pervenuti all’Associazione, un numero importante per un Festival che fa dell’accessibilità, l’integrazione e la ricca proposta culturale, la sua ragion d’essere, in una terra come la Calabria, bellissima ma ricca di profonde contraddizioni.