La Guarimba presenta Cinemambulante – Kino Guarimba

AMANTEA – CinemAmbulante: storie di integrazione è il progetto dell’Associazione Culturale La Guarimba, nato con la volontà di creare un dialogo tra gli italiani e i rifugiati di Amantea (CS), città crocevia di culture, in mezzo al mar Mediterraneo, che da più di cinque anni ormai ospita l’omonimo festival internazionale del cortometraggio.

Il progetto, dedicato a raccontare storie di italiani di seconda generazione e promuovere l’integrazione nel paese, è risultato per il terzo anno di fila vincitore del bando MigrArti – unico esempio in tutta Italia.

A partire da quest’anno, accanto alla rassegna cinematografica CinemAmbulante verrà lanciata anche un Kino Guarimba, una residenza cinematografica della durata settimanale in cui filmmakers e operatori del mondo cinematografico da tutto il mondo (scrittori, attori, registi, dop, sound designers, montatori, ballerini, tecnici, costumisti, scenografi, make-up artists, musicisti, appassionati di cinema…) si incontrano in un luogo nevralgico: il Kino Lab, e in maniera sinergica dopo l’esperienza di residenza, mettono a frutto la contaminazione e il processo di formazione, girando cortometraggi in round (session) di 48/72 ore.

Un’esigenza quella del Kino, che si rifà a un vero e proprio movimento creato a Montréal nel 1999 ed ha come scopo quello di incoraggiare la produzione e la diffusione di opere cinematografiche indipendenti e originali, radunando cineasti e videomakers di tutte le nazionalità che sentono il desiderio impellente di creare delle opere video, rifiutando di seguire come unica strada, quella della produzione “tradizionale”.

La partecipazione al Kino Guarimba è aperta a tutti i cittadini italiani e stranieri che abbiano più di 18 anni alla data di presentazione della domanda, da compilarsi entro e non oltre il 16 aprile: filmmaker, tecnici e attori disposti ad imparare e confrontarsi, a mettersi in gioco.

Il Kino lab, il luogo scelto per la residenza sarà Amantea, un paesino sul tirreno cosentino, in Calabria, con una tradizione di pescatori e contadini e dalla forte vocazione per il commercio. Una località turistica ricca di bellezza e contraddizioni, con i tipici sapori della terra e del mare del sud, che vive fra le tradizioni ancestrali e l’apertura al moderno. In un’ottica di attrattore culturale si colloca l’esperienze della residenza e in generale del Festival promosso dall’associazione Guarimba: dare un’occasione di incontro e contaminazione culturale dal respiro internazionale a sud dei sud.

Il progetto fortemente inclusivo e dalla importante portata socio-culturale prevede il coinvolgimento di circa 300 rifugiati provenienti principalmente dall’Africa subsahariana e la prima edizione si svolgerà ad Amantea (CS) dal 10 al 21 giugno 2018.

La candidatura deve compilarsi online prima del 16 aprile 2018.