La Polizia di Stato sequestra oltre 550 kg di fuochi d’artificio illegali nella provincia di Reggio Calabria

reggio_-_sequestro_fuochi_artificio_400

Altro significativo sequestro è stato eseguito dagli Agenti del Commissariato di Villa San Giovanni che, unitamente a personale della Squadra Mobile, ha tratto in arresto Crea Massimo, imprenditore quarantenne del luogo, trovato in possesso di oltre 500 kg di artifici pirotecnici. In spregio alle più elementari regole di sicurezza, il citato materiale era custodito all’interno dell’abitazione dell’uomo, in pieno centro cittadino. Intervenuto anche l’Artificiere della Polizia di Stato, si rilevava l’alto potenziale di rischio dei giochi di fuoco illegittimamente detenuti.
Nell’ambito dei medesimi servizi è stato denunciato in stato di libertà D.M.A., classe 1970, anche egli trovato in possesso di oltre 50 kg di artifici pirotecnici vietati, senza essere in possesso di alcuna autorizzazione alla detenzione o alla vendita.
L’azione di contrasto al fenomeno della vendita e detenzione illegale di fuochi artificiali, sviluppata nel corso del tempo della Polizia di Stato, si svolge, tuttavia, anche con la prevenzione e sensibilizzazione della cittadinanza sulla pericolosità dell’uso incauto dei fuochi pirotecnici, specialmente da parte dei minori, e sul rischio di incidenti provocato dai giochi di fuoco illegali o di incerta provenienza. È possibile consultare sul sito www.poliziadistato.it i consigli ed i suggerimenti degli esperti nel settore in argomento.