La Regione Calabria ed il Ministero dell’Ambiente hanno avviato le procedure per l’approvazione dell’accordo integrativo sulla difesa del suolo. Disponibili ulteriori 23 milioni di euro

La Regione Calabria ed il Ministero dell’Ambiente – informa una nota dell’Ufficiostampa della Giunta regionale – hanno definito oggi a Roma, nella sede del Ministero,l’avvio della procedura per l’approvazione dell’accordo integrativo all’accordo diprogramma sulla difesa del suolo stipulato lo scorso mese di novembre. Il nuovoatto consentirà alla Regione di disporre di ulteriori 23 milioni di euro per l’attuazionedi nuovi interventi finalizzati alla mitigazione del rischio da frane ed alluvioni.Soddisfazione è stata espressa dall’Assessore alle Infrastrutture e Lavori PubbliciGiuseppe Gentile che ha partecipato, con il Dirigente Generale Giovanni Laganà edil segretario generale dell’autorità di bacino Salvatore Siviglia all’incontro operativoappositamente convocato dal Ministero.“Questo atto – ha aggiunto l’Assessore Giuseppe Gentile – testimonia la vicinanzadel governo centrale alla nostra Regione che ha saputo, in questi mesi, approntareuna concreta proposta finalizzata alla tutela del territorio, la cui stabilità é stataseriamente compromessa dagli ultimi eventi calamitosi. L’azione di governoregionale – ha inoltre aggiunto Gentile – avviata dal Presidente Scopelliti, continua arivolgere grande attenzione alla difesa del suolo, continuando a dare risposte concretealle numerose istanze provenienti dal territorio. m.c.