Lamezia, arriva la MOVEWeek Sport a portata di tutti

Lamezia Terme – Presso un hotel della città si è tenuta la presentazione del progetto Europeo MOVEWeek, una settimana di mobilitazione di attività fisica e dei suoi benefici sulla salute. A prendere per primo la parola è Giuseppe Furgiuele, del dipartimento di prevenzione, che ha parlato di come da qualche anno la comunità Europea abbia deciso di organizzare questo tipo di evento a causa dell’aumentare delle malattie cronico degenerative: l’unica arma che si ha a disposizione è quella “di stare bene”, questo significa adottare un sano stile di vita, un’alimentazione corretta e soprattutto svolgere attività fisica. Grazie ai dati della sorveglianza Occhio alla salute sappiamo che l’Italia è al circa 30,9% di obesità infantile, e il dato allarmante è che la Calabria è la seconda regione d’Italia per sovrappeso e obesità. La comunità Europea ha deciso quindi di “far scendere in strada” più persone possibili e iniziare l’attività sportiva, ed è in questo spirito che nasce la MOVEWeek lametina che prevede due camminate: la prima il 29 di maggio e la seconda il 2 giugno in occasione della Tredicina di S. Antonio.

Quest’iniziativa non sarà solo patrocinata dall’azienda sanitaria provinciale e organizzata da ASD NIK RUN FOR NICHOLAS GREEN ma a livello nazionale è patrocinata dalla UISP. In rappresentanza di quest’ultima è presente Giovanni Cugnetto che afferma l’interesse per la promozione sociale, le attività sostenibili, la promozione dello sport a 360° e, soprattutto, finalizzare l’attività del movimento alla socializzazione, più sociali e meno social : “Partiamo dal saper camminare e saperci relazionare con le persone e con il contesto ambientale” dice Cugnetto . Con Pietro Gatto, un altro collaboratore del progetto, si affronta il tema della solidarietà e dice: “È un connubio molto stretto quello di legare la cultura e la religione al movimento fisico”. Ecco il motivo della collaborazione di Padre Bruno che ha dato il suo consenso e la sua benedizione al MOVEWeek. Luigi Papaleo, vice presidente regionale Csen Calabria, introduce il Fitwalking “il camminare abbinato alla tecnica” di cui lui stesso è istruttore, e in quanto tale invita i genitori ad avvicinare i bambini e i ragazzi allo sport.

Bernadette Serratore