Lamezia, Associazione “Quartiere Capizzaglie”: si dimette il presidente Oscar Branca

Lamezia Terme – Il presidente dell’Associazione “Quartiere Capizzaglie”, Oscar Branca, dopo 10 anni impegnati nella riqualificazione e promozione del quartiere Capizzaglie, ha rassegnato le proprie dimissioni. Branca lo ha annuncia in una lettera nella quale spiega le ragioni della sua scelta.

“Per mia scelta ed al fine di garantire i principi morali di imparzialità e trasparenza che informano l’attività tutta dell’associazione, con la presente, rassegno le dimissioni dalla carica di Presidente e di componente del Consiglio Direttivo dell’Associazione “Quartiere Capizzaglie”.
Naturalmente, la mia decisione non è in alcun modo determinato dalle dinamiche associative, ma nasce dalla volontà di fare una nuova esperienza al servizio della nostra amata città, che spero possa portare un ulteriore valore aggiunto anche per il nostro Quartiere di Capizzaglie.
C’è tempo per i fatti e tempo per le parole e non posso, perciò, in questo momento non fare un breve “excursus operandi” dell’associazione sotto la mia presidenza.
La mia avventura nell’associazione “Quartiere Capizzaglie” è cominciata dieci anni fa con la nomina nel Consiglio Direttivo dell’associazione, e dopo un costante impegno, all’impronta di una proficua collaborazione finalizzata a promuovere il territorio del nostro Quartiere, nel 2009, Voi, amici del Consiglio Direttivo, eletti in seno all’Assemblea dei soci, avete voluto onorarmi del compito di maggior prestigio, ma di massima responsabilità, che è quello della Presidenza del Consiglio Direttivo.
Lo spirito propositivo, collaborativo e di fiducia che ha contraddistinto la nostra azione, ha reso questi anni ricchi di iniziative per riqualificare il nostro territorio ed ha fatto si che, l’associazione , abbia continuato in quel trend di crescita sia interno (incremento del numero dei soci, significativo sviluppo di nuove tematiche che hanno suscitato anche l’interesse di tutti i cittadini di Lamezia terme), che esterno (iniziative a difesa dell’ambiente, verde pubblico, viabilità).
Le direttrici fondamentali lungo le quali si è mossa l’Associazione, senza tuttavia mai trascurare le tradizionali aree di intervento che in questi anni hanno fortemente consolidato il ruolo dell’Associazione all’interno del tessuto sociale e cittadino, sono state la valorizzazione e promozione del territorio di Capizzaglie, mai dimenticandoci di quelli che sono i nostri fini statutari: la promozione sociale del quartiere; la valorizzazione delle aree abbandonate, promozione dei prodotti enogastronomiche; la tutela e il miglioramento delle risorse ambientali.
Finalità, queste, che guidano “naturalmente” l’azione dei Comitati e che – proprio per il loro rivolgersi alla collettività ed al territorio – ci differenziano e differenziano l’associazione “Quartiere Capizzaglie” da qualsiasi altra associazione.
In questi anni abbiamo fatto molto, anzi moltissimo per la crescita di Capizzaglie e per la sua piena valorizzazione, proponendoci come motore attivo del Quartiere, in costante rapporto di interazione e di grande collaborazione con le istituzioni e con il mondo delle associazioni, ed “investendo” con convinzione nel fare rete, sforzandoci di unire con efficacia tutte le potenzialità e le risorse disponibili a livello locale, consolidando un ormai tracciato processo di interscambio di esperienze e di collaborazioni con le istituzioni, con il tessuto associativo e con gli operatori economici locali.
L’associazione “Quartiere Capizzaglie”, in virtù dell’impegno instancabile, disinteressato e concreto di tutti Voi, può vantare di aver messo a disposizione del Quartiere, in ogni occasione, tutto il proprio “Patrimonio” operando in maniera pacifica e serena con gli interlocutori.
L’impegno profuso dalle persone che fanno parte di questa Associazione, è stato ripagato non con inutili atti celebranti le loro qualità, ma dalla profonda convinzione di essere parte di un’associazione che del principio democratico e meritocratico, ha fatto la propria vocazione.
Nel lasciare la carica, non rimpiango la rinuncia di un ruolo istituzionale, ma provo dispiacere nel non poter essere più direttamente utile a collaborare con quanti hanno dato il loro contributo per il perseguimento dei fini associativi.
Profonda è la convinzione che il gruppo di cui felicemente ho fatto parte, per la solidità su cui è costruito, per i valori sui quali poggia, per il reciproco rispetto di cui è garante e per la freschezza delle nuove idee, porterà il Consiglio Direttivo a scegliere con la massima serenità il futuro Presidente deputato a rappresentare l’Associazione.
Un pensiero va, in questo momento, agli amici Antonio Tarzia , Antonio Serratore , Antonio Carnovale, Gino Falbo, Giovanni Bonaddio , Serratore Carmelo, Alessandro Gigliotti, Pino Gigliotti, Curcio Francesco che mi hanno affiancato nelle tante battaglie in questi anni.
Il mio compito affidatomi nel 2009 con la carica di presidente oggi si conclude qui, consapevole di aver dato il massimo delle mie energie e consapevole, come più volte detto, che il rinnovo, in termini di persone, ai vertici della Associazione consenta di ottenere il massimo in termini di risultato; da oggi nuove, forti e rigenerate energie sono a Vostra disposizione.
Ho certezza che l’amico Antonio Carnovale, Vice Presidente in carica, svolgerà nel migliore dei modi e con il massimo dell’impegno i compiti che, nella condizione, lo Statuto dell’Associazione gli assegna, proseguendo il cammino di promozione, sviluppo e valorizzazione del paese intrapreso con successo in questi anni.
Desidero inoltre ringraziare l’amministrazione comunale attuale, come anche le precedenti, per il sostegno sempre fornito in tutte le nostre iniziative e proposte ; amministrazioni con le quali l’Associazione ha sempre operato in sinergia riuscendo a far realizzare delle opere pubbliche importanti come: la Sistemazione del tratto stradale di via S.Foderaro con realizzazione di area pubblica intitolata all’imprenditore Giovanni Prezioso, realizzazione parco giochi via Degli Itali, intitolazione delle scuole di Capizzaglie ad “Antonio Ferraro” per l’infanzia, e “Alberto Manzi” per la primaria, il riconoscimento a “Quartiere del Pane” per la promozione del pane casareccio nel nostro territorio, le tante battaglie per far attivare la raccolta differenziata porta a porta a Capizzaglie che dovrebbe partire a settembre 2018.
Nel confermarvi la mia piena fiducia ed impegno quale socio dell’associazione , onorato per aver avuto l’enorme piacere di collaborare con tutti Voi, nel ringraziarvi per la fiducia accordatami sinora, saluto con un arrivederci a presto ed un augurio di buon lavoro”.