Lamezia, la “Festa del vino” si riconferma appuntamento molto atteso per l’autunno lametino

LAMEZIA TERME – La struttura del mercato coperto di piazza Botticelli ha ospitato la “Festa del vino 2017”, organizzata dall’associazione culturale “San Nicola” di Pino Morabito. Si è trattato di un’altra edizione di gran successo che ha visto affollare lo stabile del mercato da centinaia di persone.
Adulti, giovani, intere famiglie per cui i volontari del sodalizi hanno sapientemente cucinato una cena completa, annaffiata da tanti tipi di vino forniti dalle prestigiose cantine del lametino. La cena si è conclusa con la degustazione di una ricca varietà di dolci, preparati in casa dalle signore dell’associazione.
Ad animare la serata il “Duo nostalgia” composto dai maestri Franco Cefalà e Giovanni Cimino che hanno eseguito i ‘cavalli di battaglia’ del loro vasto repertorio, degli ever green che hanno contribuito a rendere ancora più piacevole la festa. All’iniziativa ha partecipato anche quest’anno il sindaco Paolo Mascaro accompagnato dalla consorte Luigia Spinelli; a rappresentare l’amministrazione anche l’assessore alle Attività produttive Giuseppe Costanzo. I due amministratori hanno evidenziato la bontà della manifestazione perché improntata alla valorizzazione dei prodotti doc dell’agricoltura locale rigorosamente a chilometro zero, unitamente alle tante qualità di ‘nettare degli dei’, in rappresentanza del settore vitivinicolo del nostro territorio.
“Una festa molto partecipata –ha rimarcato Mascaro – risposta tangibile di una città che difende valori e tradizioni dell’antica cultura popolare”. Tra gli ospiti istituzionali anche il presidente del consiglio comunale Salvatore De Biase che ha sottolineato: “La festa del vino è un inno alla tradizione vitivinicola locale in quanto Lamezia ha avuto ed ha cantine sociali storiche. Questa è una città che ha bisogno di ottimismo e propositività. Lamezia ha bisogno di essere apprezzata nella sua interezza per tutte le sue potenzialità e risorse, non si può parlare sempre e solo di negatività”. Pino Morabito si è detto più che soddisfatto per il buon esito della manifestazione che di anno in anno si conferma come un appuntamento molto atteso dalla comunità lametina.

Morabito ha ringraziato i soci dell’associazione San Nicola per la loro grande disponibilità e generosità, “una squadra ormai ben collaudata capace di gestire grandi eventi popolari come quelli che il sodalizio sta organizzando già da tempo, in diversi momenti dell’anno”. La manifestazione si è tenuta al mercato di piazza Botticelli per le avverse condizioni climatiche; la festa, infatti, era programmata in via Porchio, nel centro storico di Sambiase. Anche se il maltempo ha obbligato il cambio di location, l’obiettivo del sodalizio di Morabito rimane “l’operazione di recupero dei centri storici per disvelare e quindi consegnare alle nuove generazioni un patrimonio prezioso che si sta perdendo perché poco attenzionato da enti e istituzioni”.

Presenti il sindaco Paolo Mascaro, il presidente del consiglio comunale Salvatore De Biase, l’assessore alle Attività produttive Giuseppe Costanzo.
Pino Morabito. Soddisfatto per il buon esito della manifestazione che di anno in anno si conferma come un appuntamento molto atteso dalla comunità lametina. Morabito ha ringraziato i soci dell’associazione San Nicola per la loro grande disponibilità e generosità; una squadra ormai ben collaudata capace di gestire grandi eventi popolari come quelli organizzati ormai da molto tempo dal sodalizio.
Sindaco Mascaro. Ottima iniziativa, festa partecipata con tante specialità e prodotti doc lametini. Piacevole festa popolare.
Presidente del consiglio comunale De Biase. Festa del vino, della tradizione. Lamezia ha avuto cantine sociali storiche, questa è la positività della città. Questa è città d’avanguardia che ha bisogno di ottimismo e propositività, non evidenziamo solo le negatività. Far vivere la città nella sua interezza.
Per le avverse condizioni climatiche, la festa si è tenuta all’interno del mercato di piazza Botticelli. Centinaia le persone che hanno degustato il menù completo cucinato dai cuochi dell’associazione San Nicola di Pino Morabito. Decine i volontari del sodalizio che hanno allestito gli stand e che hanno curato ogni aspetto della festa. Dulcis in fundo, i commensali che hanno partecipato alla festa del vino hanno potuto degustare degli ottimi dolci preparati in casa dalle signore dell’associazione. La cena è stata innaffiata da vini delle più prestigiose cantine lametine. Ad animare la festa il “Duo nostalgia” composto dai maestri Franco Cefalà e Giovanni Cimino.