Lamezia, Leo Club e scuole: studenti del Liceo Scientifico “Galilei” in visita alla torre di controllo ENAV

LAMEZIA TERME – Si è consolidata per il secondo anno consecutivo l’iniziativa che vede il Leo Club Lamezia Valle del Savuto (Presidente Francesco Perino) attivo nel far conoscere agli studenti del comprensorio lametino un’eccellenza del territorio, ossia l’Aeroporto Internazionale di Sant’Eufemia.
La mattina del 13 marzo, una delegazione del Leo Club Lamezia ha accompagnato sedici studenti del Liceo Scientifico Statale “Galileo Galilei” che, insieme alla prof.ssa Patrizia Gatti, hanno scoperto dall’interno una delle realtà infrastrutturali preposte al coordinamento delle operazioni, ossia la torre di controllo ENAV dello scalo aeroportuale.
La visita è stata articolata in più fasi e ha avuto luogo in tre distinte aree della torre di controllo. Nella prima fase, il Responsabile ENAV Antonio Travaglione ha illustrato, presso la sala briefing della torre, il ruolo dell’ENAV e il suo modus operandi che si basa su precise professionalità e sull’impiego di numerose tecnologie. Nella seconda fase dell’evento formativo, studenti e accompagnatori sono stati divisi in due gruppi che hanno visitato, alternandosi, la sala Meteo e la sala Torre dell’infrastruttura. La prima è dedicata al monitoraggio delle condizioni meteorologiche al fine di fornire ai piloti informazioni accurate affinché possano condurre le operazioni in sicurezza, la seconda interessa la gestione operativa diretta dei voli in partenza, in arrivo e in sorvolo. L’ultima fase della visita ha visto nuovamente i partecipanti nella sala briefing della torre, dove hanno potuto rivolgere domande al personale ENAV presente e ricevere le relative risposte.
Il service è stato svolto nell’ambito di due progetti distrettuali per l’associazione Leo, nello specifico “EccelLeo” (Referente Federica Foti) che ha come obiettivo quello di promuovere e far conoscere le eccellenze territoriali di varia natura, e “Alternanza scuola-lavoro” (Referente Federica Scarpino) che si pone come un mezzo per integrare i progetti scolastici con attività volte ad avvicinare sempre di più i giovani al mondo del lavoro.