Lamezia: nasce Primavera Calabra, il nuovo progetto targato Squad Rebel

LAMEZIA TERME – Primavera Calabra sarà un progetto di rivitalizzazione urbana che vuole mandare dei chiari messaggi di resilienza sociale e riuscire a creare una rivoluzione che parta da arte, cultura e natura.
La Cooperativa sociale Medina, insieme al movimento Squad Rebel, che gestisce e coordina, e ad Athena, artista lametina che vive a Bologna e lavora e organizza progetti in Italia, Europa e Marocco, avvierà nel 2018 una serie di progetti sociali utili alla rigenerazione e valorizzazione del territorio lametino e quello circostante ad esso. Squad Rebel dal 2014 si distingue sul territorio per l’innovazione sociale e per progetti legati ad arte e verde urbano.
L’idea è di creare un tessuto culturale con opere Artistiche/Naturali che valorizzino il
territorio e nello stesso tempo creino relazioni con la società, che sia capace di interfacciarsi
con turismo, lavoro ed economia. Primavera Calabra intende creare 7 opere di Street Art e sviluppare 7 condomini Green su tutto il territorio Lametino e su ogni comune in cui svolgerà la propria attività.
Il tema sarà la Natura e il rapporto che l’uomo ha con essa, al fine di poter ritrovare il proprio equilibrio psico-fisico e spirituale. Gli artisti saranno scelti nel rispetto della nostra filosofia e delle nostre linee guida.
Il progetto intende far sì che le opere d’arte siano non solo stimolo per la comunità lametina verso una rinascita, ma anche un’attrazione turistica che possa restituire alla nostra città importanza ed economia.
Le opere saranno dislocate affinché si possa creare un percorso turistico e far conoscere così le tradizioni, la cultura e il soggiorno della nostra terra.
Il progetto inizierà in estate e proseguirà per tutto il 2018 e si svilupperà su due piani:
7 condomini della città verranno rigenerati con piante e alberi al fine di realizzare elementi strutturali urbani Green. 7 condomini avranno invece opere di Arte Urbana, con artisti che contribuiranno allo svolgimento del progetto.
Saranno anche organizzati workshop, mostre, laboratori e incontri aperti.
Perché fare un progetto di questo tipo?
In questi anni Squad Rebel ha sperimentato direttamente che per la valorizzazione di un piccolo spazio urbano bastava installare delle piante, creare arte/cultura e sensibilizzare e stimolare i cittadini ad avere maggior cura della città.
Questo risultato è stato replicato ed ha avuto riscontri positivi sia sull’ambiente che sull’umore dei cittadini creando un effetto domino dove tante associazioni e cittadini hanno aiutato il progetto ad andare avanti.
Ora si vuole proporre il progetto su grande scala affinché tutta la società possa beneficiarne, e l’incontro con Athena, che da più di 10 anni lavora e organizza progetti artistici e sociali, ha rafforzato la voglia di scommettere sulla nostra terra, bellissima e spesso maltrattata.
I benefici che questo tipo di attività creano nel tessuto sociale sono state studiate e applicate in tutto il mondo e sono di carattere culturale, psico fisiologico emotivo, turistico ed economico.
Come finanziare l’idea?
Il progetto è rivolto a quelle aziende e cittadini che vogliono aumentare il valore sociale e
culturale della città in cui si vive e in cui le proprie attività commerciali o immobiliari possono avere il privilegio di aumentare il loro valore. Il nostro progetto intende offrire un’opportunità di crescita e di attrazione sociale al fine di migliorare il benessere comune.
Procederemo quindi con sponsor, finanziamenti privati e crowfunding online.
Athena ha esperienza con precedenti progetti, da lei organizzati e curati, nei quali il
finanziamento è venuto principalmente da cittadini e attività dei quartieri che li hanno ospitati, proprio perché la relazione umana ha permesso alle comunità di comprenderne il senso e l’utilità.
L’ultima idea realizzata è Zona NG 06.16, co-organizzato con Serndippo, associazione bolognese, che si è svolto in un quartiere di Bologna, Corticella, tra ottobre e novembre 2017 coinvolgendo 14 artisti internazionali e numerosi artisti locali.