Lamezia, PLL: il Progetto Gedeone iperattivo per rinforzare la rete del terzo settore, animare il territorio e abbattere lo stigma della malattia mentale

LAMEZIA TERME – Proseguono le attività per la creazione di una rete locale di volontariato, per animare il territorio assieme ai ragazzi impegnati nel Piano Locale Lavoro del reventino e lametino, e per la diffusione delle tematiche legate al disagio mentale da parte Progetto Gedeone, presente domenica 17 dicembre in tre diversi contesti locali. Nella mattinata, infatti, presso l’agriturismo “Trigna” di Lamezia Terme è stata suggellata l’adesione del CASM (Coordinamento delle Associazioni di Salute Mentale di cui fa parte il Progetto Gedeone con l’Associazione Comunità di Volontariato S.S. Pietro e Paolo) all’ “Antenna Sociale” promossa dall’ “Anteas-Lametia”, con la presidente Silvana Sacco, che vede coinvolte dieci realtà del territorio. Presenti il presidente regionale Anteas Cataldo Nigro, Domenico Zannino FNP-CISL, Luigi Francesco Cuomo presidente CSV di Catanzaro e Graziella Catozza del Forum Territoriale del lametino-reventino. Tale rete è strutturata per incrementare la collaborazione tra le forze del volontariato al fine di captare i bisogni sociali, stimolare la partecipazione a progetti comuni, vigilare sulla destinazione dei fondi pubblici destinati al sociale attraverso un contatto continuo anche con gli enti statali.

“La solitudine è uno dei problemi che affligge tanti genitori delle persone con disagio mentale che, dopo anni di sacrifici e ormai anziani devono gestire il fardello del “dopo di noi”. C’è bisogno di fare rete per leggere il territorio a trecentosessanta gradi – ha spiegato, nel corso del convegno, il coordinatore del CASM e presidente dell’Associazione Comunità di Volontariato S.S. Pietro e Paolo Antonio Mangiafave– c’è la necessità di un dialogo con le istituzioni al fine di ricostruire anche una rete valoriale all’interno delle amministrazioni pubbliche. L’Anteas-Lametia può aiutarci a superare questi conflitti”.

Nel pomeriggio l’Associazione Comunità di Volontariato S.S. Pietro e Paolo è stata impegnata, con il Progetto Gedeone, nella trasmissione “Esse TV” per la promozione del concerto jazz-rock dei Jin Jim di giorno 20 dicembre a Lamezia Terme

Nel corso della serata, inoltre, la stessa Associazione, ha contribuito, con il CASM, assieme ai Comuni di Soverato e di Catanzaro, dall’Azienda Sanitaria Provinciale Catanzaro alla realizzazione della seconda edizione dei “Fiori nel Deserto, spettacolo con riflessioni sul tema della salute mentale” tenuto nel teatro comunale “Vittoria Colonna” di Soverato. Protagonisti sul palcoscenico anche i ragazzi del Centro di Salute Mentale del Lametino con il tecnico della riabilitazione psichiatrica Giuseppina Pastore; i ragazzi del Centro diurno di Salute Mentale del Reventino di Decollatura guidati dalla musicoterapeuta Francesca Rubbettino; Mario Palmieri con la sua dolcissima poesia “Prima il cuore”.