Lamezia, “Quando il viaggio è cultura”: incontro con il Presidente della Camera di Commercio all’Einaudi

Lamezia Terme – Le differenze del mondo, la diversità delle persone, le specificità di un territorio, per parlare di viaggi e viaggiatori ed ecco che la Sala Teatro dell’accogliente Istituto Einaudi di Lamezia Terme gremita di studenti accoglie con entusiasmo il libro “Chicchi di viaggio” del presidente della Camera di Commercio Daniele Rossi in una tappa del tour culturale Ali sul Mediterraneo dal suggestivo titolo “Quando il viaggio è cultura”. Un confronto, un dialogo colmo di passione geografica, di viaggi, di andate e di ritorni. Dopo i saluti della dirigente scolastica Rossana Costantino, la docente Caterina Spena, ha introdotto l’incontro soffermandosi sulle qualità del libro, sulla vittoria dell’Einaudi nel 2018 al concorso di arte e scrittura e sull’immenso lavoro dell’ ass. cult. Aliante Mediterraneo che in soli 6 edizioni ha portato l’evento ad un alto livello di profondità, coinvolgimento e prestigio nazionale e internazionale. Il docente Nico Serratore, coordinatore della kermesse, ha posto delle domande all’autore prima di lasciare spazio agli interventi e alle domande degli studenti sul valore del viaggio, sul lavoro in Calabria e sulle potenzialità della nostra regione. Daniele Rossi si è molto soffermato sul senso dell’ospitalità , sul valore della persona che deve passare attraverso una più profonda educazione, sul senso di decoro delle città italiane e del mondo: “più si viaggia, più cadono i pregiudizi , riscoprendo grandi ricchezze culturali in posti poco pubblicizzati. Più si viaggia più si trasformano e si ampliano i punti di vista arricchendoli di semi culturali capaci di ispirare idee e progetti per la propria terra; le bellezze della Calabria le dobbiamo far ballare”, ha affermato Daniele Rossi. Un suggerimento accettato dai presenti attraverso continui applausi e accorate domande. L’autore con il suo libro ha “fatto viaggiare” gli studenti immergendoli nei profumi e nelle sensazioni vissute duranti i tanti viaggi per il mondo. Un incontro che si è trasformato in una sorta di sensibilizzazione verso la valorizzazione umana e territoriale solleticando le speranze dei giovani sempre attenti a captare gli interessanti suggerimenti dell’autore. La direttrice artistica Cristina Medaglia ha letto alla attenta platea, un intimo passo del libro dal titolo “Un padre”. Ha concluso i lavori la docente Caterina Spena, commissario culturale del premio, parlando dell’istituto Einaudi sempre attento verso la crescita umana e sociale consegnando al Presidente della Camera di Commercio di Catanzaro un attestato, Menzione Speciale per l’ originale contributo culturale dato da “Chicchi di viaggio”.