Lamezia, Suicidi letterari: si riparte con Marina Cvetaeva

LAMEZIA TERME – Secondo appuntamento giovedì 22 marzo (alle ore 19.00) per “Suicidi letterari”. La rassegna culturale promossa in collaborazione con l’associazione culturale Open Space, il collettivo Manifest e Igers Lamezia Terme, ritorna con un incontro interamente dedicato alla poetessa Marina Cvetaeva.
L’appuntamento, che giunge in occasione della Giornata mondiale della poesia, percorrerà le tappe fondamentali della vita tragica della poetessa di Russia Marina Cvetaeva (Mosca 1892-Elabuga 1941), una delle voci femminili più forti e anticonvenzionali del XX secolo. Marina Cvetaeva è riconosciuta tra i più grandi poeti russi di tutti i tempi, al pari di Anna Achmatova, Boris Pasternak, Sergej Esenin e Aleksandr Puškin.
Si discuterà degli amori legittimi, spirituali e saffici della Cvetaeva, dei duri abbandoni, dell’esilio, fino ad arrivare alla triste morte, una morte avvolta da ombre di matrice sovietica.
L’incontro sarà ospitato dalla locanda Ai 3 bicchieri di via G. Garibaldi 5/7, Lamezia Terme. A condurre la discussione saranno Antonio Pagliuso e Daniela Lucia.