LAMEZIA TERME: caos in via T. Fusco occupata dal mercatino ambulante. Strada bloccata e senza uscite

ambulanza_bloccata_in_via_t._fusco_400

Specialmente da quando, dieci anni fa, il mercato è stato spostato dalla originaria sede di viale 1° Maggio e smembrato in tre tronconi. Le cose sono rimaste così fino a settembre 2013 quando il Comune decise di effettuare dei lavori di messa in sicurezza della pavimentazione stradale dissestata in una delle tre aree mercatali, che è stata quindi smantellata e trasferita altrove.
A luglio 2014, lavori analoghi hanno interessato un altro troncone del mercato, i cui operatori sono stati costretti a spostarsi sull’ adiacente via Fusco. Tale situazione è stata causa di uno scontro tra i dirigenti comunali e gli operatori commerciali, che lamentavano il brusco calo di visite e di vendite per colpa della sconnessa disposizione logistica del mercato. La richiesta dei commercianti di poter ripristinare le attività su via Primo Maggio, è stata però respinta dal Comune per gli «evidenti problemi – scriveva l’assessore al commercio Pierpaolo Muraca – riconducibili alla necessità di garantire condizioni ottimali di viabilità in un’area interessata all’apertura di ben tre scuole».
I residenti di via T. Fusco, che finora hanno sempre compreso le esigenze degli ambulanti, ora iniziano a pretendere dal Comune maggiori garanzie di sicurezza e dai venditori ambulanti maggiore rispetto «perchè – lamenta una signora – è vergognoso e inaccettabile che per un’intera mattinata un quartiere resti paralizzato e isolato dal resto della città». (Il quotidiano del sud – A.mo.)