A Lamezia Terme il carcere più affollato d’Italia

Il carcere di Lamezia Terme si conferma il penitenziario con il più alto indice di affollamento in Calabria e in Italia. Lo confermano i dati relativi al primo semestre 2011 diffusi dalla Uil Pa Penitenziari. Secondo il sindacato, l’indice di affollamento lametino toccherebbe punte del 186,7%. Nulla è cambiato rispetto alle denunce che erano state fatte. Gli interventi di politici e di associazioni, le richieste di un commissario sono state eluse e con il caldo torrido di queste settimane la situazione si prospetta sempre più emergenziale. In totale nelle carceri calabresi si trovano al momento 3056 detenuti, di cui 3004 uomini e 52 donne, a fronte dei 1791 posti disponibili con un surplus di ben 1265 presenze. Oltre ai problemi di sovraffollamento un’altro è quello legato alle risorse impegnate lavorativamente. La pianta dell’organico sarebbe perennemente in deficit con carenza di agenti di polizia penitenziaria. Inoltre i servizi forniti dal sistema sanitario territoriale sarebbero scarsi, i farmaci difficili da reperire e mancherebbero servizi importanti come il Sert e un’unita di psichiatria. Lacune importanti considerata la presenza di 23 tossicodipendenti. Inoltre, il servizio di guardia medica è attivo nella sola fascia oraria compresa le 14 e le 20