LAMEZIA TERME: morto il giudice Michele Amatruda

amatruda-michele_giudice_400

Negli anni a venire, Amatruda ha ricoperto gli importanti incarichi di giudice di tribunale, Magistrato d’Appello e magistrato di Cassazione alla Pretura e al Tribunale di Catanzaro, alla Procura e al tribunale di Lamezia, e nell’88 ricoprì la carica di Presidente di sezione presso il Tribunale di Catanzaro.
Nel 1994 Amatruda fu trasferito alla Corte d’appello di Roma come consigliere e poi nella Corte d’Appello di Catanzaro. Nel 1993 fu insignito come magistrato di Cassazione.
Nei vari incarichi giuridici, Michele Amatruda si è occupato delle più variegate branche giudiziarie, dalle pratiche civilistiche a quelle penalistiche, controversie di lavoro e previdenziali, procedure esecutive e concorsuali.
Dopo il collocamento in quiescenza, Amatruda è iscritto all’Albo delle giurisdizioni superiori quale patrocinante in Cassazione e coadiuva il figlio Gaetano, avvocato lametino, nelle vicende giudiziarie affluenti allo studio legale.
E’ stato presidente della Vigor Lamezia calcio dal 1989 al 1992, prima ancora è stato presidente dell’Adelaide Nicastro portandola dalla seconda categoria alla serie C2

Per ricordare l’ex presidente biancoverde allo stadio Guido D’Ippolito, durante la partita Vigor-Lupa Roma disputata ieri, è stato osservato un minuto di silenzio.

I funerali si terranno oggi 24 novembre alle 15:00 presso la chiesa del Rosario in piazza della Repubblica.